ITAENG

Barcellona - Catalogna

Città che sta compiendo un innovativo passo rivoluzionario, in termini di sostenibilità, grazie alla realizzazione di “Superblocchi”, interi isolati quadrangolari, in cui le strade saranno libere dalle auto, garantendo una riduzione dell’inquinamento e del rumore. Il progetto ricalca la geometricità regolare dell’Eixample, sviluppato da Cerdà nel XIX secolo, aggiornandolo al secolo attuale.

condividi condividi condividi

Dublin

Firenze

Milano - Lombardia

Città metropolitana, importante centro commerciale e industriale. Il centro storico è compreso all’interno dei Navigli, lungo le mura della Mediolanum medievale. Altre aree all’interno dei Bastioni, antiche mura spagnole, demolite per la gran parte nel XIX sec., con l’attuazione del primo piano regolatore e al loro esterno, con i quartieri più moderni tra cui il CityLife firmato dagli arch. D. Libeskind, A. Isozaki e Z. Hadid.

condividi condividi condividi

Napoli

Paris - Ille de France

Nella seconda metà dell’800 Napoleone III incarica Haussmann nella redazione di un programma di interventi di trasformazioni urbane che rivalorizzasse la ricomposizione del tessuto, che prevedesse la realizzazione di grandi parchi urbani, la fornitura di servizi urbani, la strutturazione di una trama viaria, l’isolamento dei principali monumenti a definire una connessione per diradamenti tra strutture nodali.

condividi condividi condividi

Museo Maxxi – Roma

Centro culturale polifunzionale progettato da Zaha Hadid ed inaugurato nel 2010, dalla dinamica morfologia: un “flusso” che si inserisce come un innesto urbano nella dimensione pubblica della città. Lo spazio non si esaurisce in un unico tragitto lineare ma offre molteplici percorsi e connessioni creando uno “spazio-campo” immersivo urbano.

condividi condividi condividi

Sagrada Família – Barcellona

Opera eccezionale dallo stile neogotico, la cui costruzione è iniziata nel 1882 progettata e ridefinita da Gaudì. Di diverse altezze le 18 torre, di cui solo otto erette. L’altezza massima della basilica raggiunge i 172,5 metri e la Torre di Gesù Cristo, ancora da completare, la renderà più alta in Europa.

condividi condividi condividi

San Pietro – Roma

Martyrion per la tomba di Pietro, vive una tortuosa ed affascinante storia a partire dalla sua ricostruzione affidata nel 1506 da Giulio II a Bramante che ne progetta una basilica a pianta centrale a forma di croce greca. Alla sua morte viene incaricato Antonio da Sangallo il Giovane a cui poi nel 1546 subentra Michelangelo con il suo prolungamento delle navate e la costruzione del tamburo su cui si erge la grande cupola, dal diametro di 42 metri ed altezza fino a raggiungere i 130 metri dalla base, completata nel 1590 da Domenico Fontana e Della Porta. La pianta diviene a croce latina con Maderno che realizza nel XVII sec. anche la monumentale facciata. La piazza antistante si configura nel 1656 racchiusa dal colonnato di Gian Lorenzo Bernini, come ad abbracciare i fedeli.

condividi condividi condividi

La città ideale

Dall'angolo in basso a destra e proseguendo in senso orario:
Colosseo – Roma
Museo Ebraico – Berlino
Padiglione di Barcellona – Barcellona
Museo Maxxi – Roma
Sagrada Família – Barcellona
San Pietro – Roma

Padiglione tedesco – Barcellona

Progettato da Mies Van Der Rohe in occasione dell’Esposizione Internazionale del 1929, è un padiglione espositivo dall’articolazione spaziale innovativa dalla pianta libera. La complessità strutturale si nota dal dettaglio costruttivo del pilastro a sezione cruciforme.

condividi condividi condividi

Museo Ebraico – Berlino

Composto da due edifici, quello “antico” e l’ampliamento contemporaneo progettato da Daniel Libeskind dedicato alla religione ebraica dall’architettura rappresentativa di un valore storicamente significativo. L’edificio è composto da una linea tortuosa continua di massa metallica con spigoli acuminati solcata da fessure vetrate.

condividi condividi condividi

Colosseo – Roma

Costruito da Vespasiano nell’80 a.C. con blocchi di travertino, senza malta ma fissati tra loro tramite perni metallici. L’anello si sviluppa su quattro ordini, sovrapposti per un’altezza totale di 49 metri, i primi tre sono formati da ottanta aperture ad arco a tutto sesto, scandite da semicolonne con capitelli tuscanici, ioni, corinzi.

condividi condividi condividi

© 2020 Aedificio.it tutti i diritti riservati – Privacy Policy

ITAENG