ITAENG


aprile_giugno 2021

aprile_giugno 2021

La competition per studenti, singoli architetti, designer, ingegneri, gruppi di professionisti, studi di architettura e di ingegneria ha premiato i migliori progetti architettonici e urbani, realizzati e non, entro il 2020, che rispondessero alle esigenze sempre più attuali legate al riuso, alla sostenibilità e all’impatto sociale dell’opera nel suo contesto urbano e/o paesaggistico circostante.

 

Ha diffuso interventi progettuali di qualsiasi scala dimensionale, dalla piccola alla grande, offrendo riflessioni e spunti su possibili soluzioni progettuali derivanti da specifici vincoli, esigenze e caratteristiche ambientali e sociali. Aedificio ringrazia i progettisti che hanno partecipato con i loro progetti, soddisfacendo la triade a cui Vitruvio allude nel suo trattato De architectura: firmitas (solidità), utilitas (funzionalità), venustas (bellezza).

vincitori

1_primo posto

primo posto

2_secondo posto

secondo posto

3_terzo posto

terzo posto

Cantina Gorgo il Brolo

Palestra Tione di Trento

menzioni d’onore

Bivacco Bredy

BCW Collective_Italia, Svizzera, Norvegia

Relax house

Casera Cornolera

progetti meritevoli

Filandone

House near Serra da Estrela

Minesmorphosis

Stefano Zugno_Italia

La competition ha richiesto ai progettisti la consegna di una tavola verticale in formato A1 e di un testo illustrativo sul progetto presentato. I materiali verranno esposti  in una mostra innovativa , maggiori dettagli presto online su questa piattaforma.

I vincitori, le menzioni d’onore e i progetti meritevoli riceveranno attestato e adesivi “aedificioAward2021”, esposizione in mostra e conferenza. Tutti i progetti vincitori e quelli ritenuti validi da Aedificio verranno pubblicati nel magazine sotto la sezione conversation_projects.

giuria

Arch. Luigi Centola

Arch. Tomas Ghisellini

Arch. Enrico Scaramellini

Arch. Luigi Centola

Laureato in Architettura a Napoli, riceve il master in Graduate Design dall’Architectural Association di Londra e la fulbright fellowship presso l’American Academy in Rome. Ha maturato un’esperienza ventennale nel campo dell’architettura, con particolare riferimento alla realizzazione di interventi sostenibili ed ecocompatibili in tutta Italia e in particolare in Campania. Lo studio Centola & Associati, fondato nel 2001 ha sede a Salerno e Roma, si caratterizza per l’elaborazione di masterplan territoriali, progetti urbani e architettonici all’approccio sistemico dove la sostenibilità è posta al centro di una indispensabile riunificazione tra pianificazione, ecologia, economia e paesaggio. Leggi tutto C&A ha vinto gli Holcim Awards per la costruzione sostenibile, numerosi concorsi, e realizzato progetti in Italia e all’estero. Ha grande esperienza di dialogo con i territori, con i committenti pubblici e privati e con i giovani progettisti essendo il Direttore dei Master Architettura | Ambiente e Progettazione | Bim organizzati dalla no profit NewItalianBlood che ha sviluppato oltre 100 progetti, anche per la ricostruzione e la rigenerazione di territori, per il riuso dei beni confiscati alle mafie e per l’adattamento di villaggi temporanei.

Arch. Tomas Ghisellini

Laureato con lode presso la Facoltà di Architettura di Ferrara, dove dal 2004 è professore a contratto. Nel biennio 2014-2015, insegna presso l’Università degli Studi Alma Mater di Bologna, Facoltà di Ingegneria Architettura. Dal 2017 è docente presso il dipartimento di Interior Design di IAAD Bologna e Visiting Professor presso Domus Academy Milano. Nel 2009, dopo numerose esperienze sia in Italia che all’estero, fonda l’Atelier di Architettura, che si occupa di progettazione architettonica ed urbana, architettura del paesaggio, design d’interni, allestimento e comunicazione; si avvale di uno staff a costituire un innovativo gruppo multidisciplinare. Vincitore di numerosi concorsi per la realizzazione di opere pubbliche e private tutte completate o in corso, esposto al MoMA New York all’interno della Mostra internazionale Cut’n’Paste – From Architectural Assemblage to Collage City, è premiato da Renzo Piano nell’ambito della seconda edizione del prestigioso Premio Fondazione Renzo Piano. È tra i protagonisti del Premio Internazionale Dedalo Minosse e riceve il prestigioso Premio IN/ARCH 2014. Partecipa al Padiglione Italia, nell’ambito della XVII Biennale Internazionale di Architettura di Venezia 2021. Lo Studio ha due sedi italiane – Ferrara e Lecce – ed uno smart office negli Stati Uniti d’America, San Antonio TX, che si occupa dei progetti di architettura e ricerca oltreoceano.

Arch. Enrico Scaramellini

Proviene da uno specifico ambito territoriale, culturale e architettonico: il territorio alpino; al suo interno ha affinato la propria sensibilità per gli aspetti paesaggistici,con una naturale attenzione per ambiti di confronto fragili e delicati. L’affiancamento dell’attività professionale a quella didattica (Politecnico di Milano) è sempre stata intesa in maniera sinergica, indirizzata alla ricerca nel campo della progettazione. Si occupa di progetti inerenti la residenza e gli spazi della ricettività. I suoi progetti sono stati pubblicati in webmagazine specializzati e da varie riviste internazionali. Nel 2012, è stato fra i finalisti della Medaglia d’Oro per l’Architettura Italiana, premio bandito dalla Triennale di Milano. Ha partecipato a numerosi concorsi, mostre e convegni. Nel 2014 il suo lavoro è stato selezionato per la 14° mostra internazionale di architettura della Biennale di Venezia, nella sezione “ Un Paesaggio Contemporaneo” del Padiglione Italia. Nel 2016, due sue architetture sono state all’interno dei 22 progetti selezionati per la “Rassegna Architetti Arco Alpino”. Nel 2018, è all’interno della selezione per “Architetto dell’anno 2018 ” organizzata dal CNAPPC , nella categoria Restauro. Il progetto è sempre inteso come momento di ricerca di un nuovo equilibrio fra le istanze della contemporaneità, del paesaggio e della storia dei luoghi.

partners

FacebookTwitterLinkedInPinterest

© 2020 Aedificio.it tutti i diritti riservati – Privacy Policy

ITAENG