ITAENG

aedificio logo


april_june 2021

april_june 2021

The competition for students, individual architects, designers, engineers, groups of professionals, architecture and engineering studios rewarded the best architectural and urban projects, built or not, by 2020, that responded to the increasingly topical requirements linked to reuse, sustainability and the social impact of the work in its urban and/or landscape context.

 

It disseminated design interventions of any size, from small to large, offering reflections and ideas on possible design solutions arising from specific constraints, needs and environmental and social characteristics. Aedificio would like to thank the designers who participated with their projects, fulfilling the triad Vitruvius alludes to in his treatise De architectura: firmitas (solidity), utilitas (functionality), venustas (beauty).

winners

1_first place

first place

2_second place

second place

3_third place

third place

Cantina Gorgo il Brolo

Palestra Tione di Trento

honorable mention

Bivacco Bredy

BCW Collective_Italy, Switzerland, Norway

Relax house

Casera Cornolera

deserving projects

Filandone

House near Serra da Estrela

Minesmorphosis

Stefano Zugno_Italy

The competition required the designers to submit a vertical panel in A1 format and an illustrative text on the submitted project. The materials will be displayed in an innovative exhibition, more details soon online on this website.

 

Winners, honourable mentions and deserving projects will receive a certificate and “aedificioAward2021” stickers, exhibition display and conference. All winning projects and those deemed worthy by Aedificio will be published in the magazine under the section conversation_projects.

jury

Arch. Luigi Centola

Arch. Tomas Ghisellini

Arch. Enrico Scaramellini

Arch. Luigi Centola

Laureato in Architettura a Napoli, riceve il master in Graduate Design dall’Architectural Association di Londra e la fulbright fellowship presso l’American Academy in Rome. Ha maturato un’esperienza ventennale nel campo dell’architettura, con particolare riferimento alla realizzazione di interventi sostenibili ed ecocompatibili in tutta Italia e in particolare in Campania. Lo studio Centola & Associati, fondato nel 2001 ha sede a Salerno e Roma, si caratterizza per l’elaborazione di masterplan territoriali, progetti urbani e architettonici all’approccio sistemico dove la sostenibilità è posta al centro di una indispensabile riunificazione tra pianificazione, ecologia, economia e paesaggio. Leggi tutto C&A ha vinto gli Holcim Awards per la costruzione sostenibile, numerosi concorsi, e realizzato progetti in Italia e all’estero. Ha grande esperienza di dialogo con i territori, con i committenti pubblici e privati e con i giovani progettisti essendo il Direttore dei Master Architettura | Ambiente e Progettazione | Bim organizzati dalla no profit NewItalianBlood che ha sviluppato oltre 100 progetti, anche per la ricostruzione e la rigenerazione di territori, per il riuso dei beni confiscati alle mafie e per l’adattamento di villaggi temporanei.

Arch. Tomas Ghisellini

Laureato con lode presso la Facoltà di Architettura di Ferrara, dove dal 2004 è professore a contratto. Nel biennio 2014-2015, insegna presso l’Università degli Studi Alma Mater di Bologna, Facoltà di Ingegneria Architettura. Dal 2017 è docente presso il dipartimento di Interior Design di IAAD Bologna e Visiting Professor presso Domus Academy Milano. Nel 2009, dopo numerose esperienze sia in Italia che all’estero, fonda l’Atelier di Architettura, che si occupa di progettazione architettonica ed urbana, architettura del paesaggio, design d’interni, allestimento e comunicazione; si avvale di uno staff a costituire un innovativo gruppo multidisciplinare. Vincitore di numerosi concorsi per la realizzazione di opere pubbliche e private tutte completate o in corso, esposto al MoMA New York all’interno della Mostra internazionale Cut’n’Paste – From Architectural Assemblage to Collage City, è premiato da Renzo Piano nell’ambito della seconda edizione del prestigioso Premio Fondazione Renzo Piano. È tra i protagonisti del Premio Internazionale Dedalo Minosse e riceve il prestigioso Premio IN/ARCH 2014. Partecipa al Padiglione Italia, nell’ambito della XVII Biennale Internazionale di Architettura di Venezia 2021. Lo Studio ha due sedi italiane – Ferrara e Lecce – ed uno smart office negli Stati Uniti d’America, San Antonio TX, che si occupa dei progetti di architettura e ricerca oltreoceano.

Arch. Enrico Scaramellini

Proviene da uno specifico ambito territoriale, culturale e architettonico: il territorio alpino; al suo interno ha affinato la propria sensibilità per gli aspetti paesaggistici,con una naturale attenzione per ambiti di confronto fragili e delicati. L’affiancamento dell’attività professionale a quella didattica (Politecnico di Milano) è sempre stata intesa in maniera sinergica, indirizzata alla ricerca nel campo della progettazione. Si occupa di progetti inerenti la residenza e gli spazi della ricettività. I suoi progetti sono stati pubblicati in webmagazine specializzati e da varie riviste internazionali. Nel 2012, è stato fra i finalisti della Medaglia d’Oro per l’Architettura Italiana, premio bandito dalla Triennale di Milano. Ha partecipato a numerosi concorsi, mostre e convegni. Nel 2014 il suo lavoro è stato selezionato per la 14° mostra internazionale di architettura della Biennale di Venezia, nella sezione “ Un Paesaggio Contemporaneo” del Padiglione Italia. Nel 2016, due sue architetture sono state all’interno dei 22 progetti selezionati per la “Rassegna Architetti Arco Alpino”. Nel 2018, è all’interno della selezione per “Architetto dell’anno 2018 ” organizzata dal CNAPPC , nella categoria Restauro. Il progetto è sempre inteso come momento di ricerca di un nuovo equilibrio fra le istanze della contemporaneità, del paesaggio e della storia dei luoghi.

partners

FacebookTwitterLinkedInPinterest

© 2020 Aedificio.it tutti i diritti riservati – Privacy Policy

ITAENG